Vai al contenuto

Oggi sarebbe stato il primo giorno del Salone Internazionale del Libro di Torino. Ma purtroppo, come tutti sappiamo, non ci sarà. Non ho scritto nulla negli ultimi tempi, perché non avevo molto altro da aggiungere a quello che già tutti stavano dicendo. Come sapete, questo blog per me è un modo per condividere opinioni, pensieri, recensioni, consigli, esperienze, umori, soprattutto a tema libresco; ma negli ultimi tempi di parole ne sono state dette anche troppe e ovunque, quindi non ho voluto mischiarmi e non lo farò ora, trovo doverosa però questa premessa.

Detto questo, nella speranza che tutto torni presto alla normalità, il Salone del Libro, con il suo direttore Nicola Lagioia, hanno organizzato una serie di incontri via web gratuiti per tutti, a partire da oggi e fino a Domenica 17, sul sito ufficiale della kermesse www.salonelibro.it, sarà possibile assistere a una serie di incontri con autori, intellettuali e artisti nazionali e internazionali, e interagire con loro. Un modo insomma per onorare questi giorni ricordando quello che eravamo lo scorso anno, sperando che potremmo esserlo di nuovo presto, tutti insieme.

Chiudiamo gli occhi e facciamo finta di essere nella Sala Blu, o nella Sala Oro, lì al Lingotto, e facciamo finta di sentire il vociare, di respirare l'odore della carta, di sentire la gioia di quei momenti. Noi siamo lettori, e quindi in parte sognatori, no? E in quanto sognatori, siamo capaci di immaginare quello che vogliamo, e ne saremo capaci anche questa volta... Ci "vediamo" agli incontri virtuali e, spero con tutto il cuore, molto presto anche dal vivo, tra le bancarelle delle case editrici al Lingotto...

Buone letture!